Dolci della festa del papà light, le Zeppole di San Giuseppe al forno

16 marzo 2011 – 07:59

Ingredienti: 150 gr di farina, 4 uova intere, 1 cucchiaio di zucchero, 100 gr di burro ammorbidito, 250 gr di acqua, 1 pizzico di sale, 1 bustina di vanillina, 15 ciliegie candite.

Ingredienti per la crema: 250 ml latte, 2 tuorli, 50 gr zucchero, 1/2 limone, 30 gr di farina, 1 pezzetto di vaniglia.

Preparazione della crema: in una pentola fate bollire il latte con la scorza di limone e la vaniglia. Mettete in una terrina i tuorli d’uovo e lavorateli con lo zucchero fino a ottenere una crema spumosa. Unite la farina e continuate a lavorare. Togliete la vaniglia e la scorza dal latte e aggiungetelo, poco per volta, al composto, continuando a mescolare. Versate l’impasto in un tegame e fate cuocere a fiamma bassa, continuando a mescolare. Spegnere il fuoco prima che bolla e versarla in una terrina. Fate raffreddare la crema.

Preparazione delle zeppole al forno: ammorbidite il burro tenendolo a temperatura ambiente.Versare l’acqua fredda, il burro tagliato a pezzetti piccoli ed un pizzico di sale. Cuocete questi ingredienti. Aggiungete lo zucchero, la farina e impastate. Quindi aggiungete le uova una alla volta e la vanillina, continuando ad impastare. A questo punto rivestite due teglie con della carta da forno e preriscaldate il forno a 220°. Versate l’impasto in una sacca da pasticcere e formate dei cerchi, abbastanza distanziati tra loro, (durante la cottura cresceranno). Quindi ripassate su ogni cerchio per formarne un secondo più piccolo. Quando il forno è pronto infornate una teglia alla volta abbassando la temperatura a 200°. Cuocete le zeppole per 1/2 ora. Sfornatele e fatele raffreddare. Procedete in questo modo con entrambe le teglie. Quando le zeppole saranno raffreddate disponetele in un vassoio da portata, farcitele con la crema pasticcera ottenuta precedentemente aiutandovi con una sacca da pasticcere e inserite una ciliegina su ogni zeppola. Spolverate con lo zucchero a velo. Servite.

Immagine tratta da petitchef


Se hai trovato interessante il post sottoscrivi il feed RSS o aggiungi questa pagina ai tuoi social network preferiti:

Post a Comment