Crisi: a Natale alla tavola non si rinuncia

9 dicembre 2008 – 10:24

Un sondaggio della Cia: gli italiani, pur preoccupati delle difficoltà economiche, riducono di poco (1 per cento) gli acquisti alimentari per il cenone e il pranzo natalizio. Meglio il cibo che il vestiario, per il quale si attendono i saldi invernali. Bene pollo e suino. Si stapperanno oltre 80 milioni di bottiglie di vino, soprattutto a denominazione d’origine.

Leggi l’articolo completo via diariodelweb

Print Friendly, PDF & Email

Articoli correlati:



Se hai trovato interessante il post sottoscrivi il feed RSS o aggiungi questa pagina ai tuoi social network preferiti:

Post a Comment