Il mercato del pesce di Chioggia e le alborelle fritte

17 luglio 2008 – 09:22

alborelle fritteSon tornato adesso dal mercato del pesce di Chioggia, che stasera dobbiamo preparare ed allestire con il nostro servizio catering, una cena a base di pesce per una festa di Laurea. E quando ci sono ste occasioni io il pesce me lo voglio andare a prendere di persona direttamente da dove arriva. Che da ste parti significa Chioggia. E’ un dispendio di energie enorme a pensarci, ma se vuoi che il pesce sia ottimo è l’unica alternativa. Anche se poi, andare a Chioggia a comprar pesce, vuol dire andare in uno dei mercati ittici più belli,  importanti e caratteristici del nostro paese. Chioggia poi, è fantastica. Se non siete mai stati a Chioggia, al di la del mercato del pesce, andateci perchè merita davvero. C’è da stare attenti ai “Ciosoti”, certo, ma quelli son fatti così e forse è uno degli aspetti che più rende affascinante questo luogo.

Detto questo, quello che voglio proporvi adesso è una semplicissima ricetta che farà felici i vostri bambini e non solo. Una ricetta semplicissima da ripetere in casa. Che qui se scrivo delle ricette è perchè tutti riescano in qualche modo a riproporle nelle proprie tavole, per le proprie famiglie o per gli amici. Le cose difficili le lascio ai grandi chef.

Alborelle fritte 

Ingredienti per 4 persone: 1, 5 kg. di Alborelle, 250 g. di farina bianca, 300 ml di olio di oliva, 1 limone, 1 ciuffetto di prezzemolo, sale fino.

Preparazione: aprite le Alborelle solo se grosse ed eliminate le interiora. Lavatele sfregandole sotto l’acqua corrente per eliminare le squame. Quelle grosse che avete aperto per togliere le interiora, lavatele anche all’interno. Non eliminate la testa. Quelle più piccole lasciatele intere senza togliere nulla.

Tamponatele con carta assorbente da cucina. Versate su un piatto la farina e passate le Alborelle facendole rivestire completamente. Scrollate la farina in eccesso.

Versate l’olio in una padella da frittura con bordo alto. Portatelo a temperatura e adagiate le Alborelle poche per volta nell’olio bollente. Fatele rosolare rigirandole delicatamente con un cucchiaio per 5 minuti (la cottura varia secondo la grandezza). Per essere cotte bene, la farina deve prendere colore ed essere croccante. State attenti a non cuocerle troppo, che diventano immangiabili.

Scolatele con un mestolo forato su più fogli di carta assorbente da cucina e salate, procedendo quindi alla cottura delle altre.

Da servire calde in un piatto decorato con fettine di limone e un ciuffo di prezzemolo.



Se hai trovato interessante il post sottoscrivi il feed RSS o aggiungi questa pagina ai tuoi social network preferiti:
  1. 2 Trackback(s)

  2. Lug 17, 2008: Il mercato del pesce di Chioggia e le alborelle fritt | Ricette
  3. Lug 18, 2008: Peccati di Gola » Blog Archive » Orata in crosta di patate

Post a Comment