Insalata di Piovra e Patate, ricetta fresca, gustosa e nutriente

21 maggio 2011 – 05:39

Polpo: il polpo comune (Octopus vulgaris Cuvier, 1797) noto talvolta con il nome improprio di polipo o piovra, è un cefalopode della famiglia Octopodidae. (leggi le caratteristiche della piovra via wikipedia)

Ingredienti per 4 persone: 1 polpo da 1 kg, 4 patate grosse, 1/2 cipolla, 1 costa di sedano, 1 rametti di prezzemolo fresco, 1 foglia di alloro, 1 carota, 2 limoni, 1 cucchiaio di aceto, olio extravergine di oliva, sale.

Preparazione: mondate la cipolla dalle foglie esterne, pulite la costa di sedano e pelate la carota. Portate a ebollizione abbondante acqua con una foglia di alloro, le verdure e un cucchiaio di aceto.

Rovesciate nel frattempo la sacca del polpo ed eliminate le interiora. Poi rigirate la sacca, togliete gli occhi e, con un coltellino, il becco. State attenti a non rompere il polpo. Lavate la piovra molto bene sotto acqua corrente e battetela con un batticarne per rendere la carne più morbida.

Quando l’acqua bolle, tenendo il polpo per il corpo, immergete i tentacoli in acqua molto lentamente e poi tirateli fuori subito. Ripetete questa operazione almeno 4 volte, in modo che i tentacoli si arricciano e saranno più morbidi una volta che il pesce sarà cotto. Immergete il polpo in acqua e abbassate il fuoco. Coprite la pentola e cuocete il polpo 40 minuti.

Nel frattempo lessate le patate con la buccia, ben pulite precedentemente. Cuocerle per almeno 30, 35 minuti. Una volta saggiata la cottura, spellatele e tagliatele a pezzi di circa 2 centimetri.

Una volta cotto il polpo, spellatelo e tagliatelo in pezzi di circa 2 centimetri. Unite in una ciotola capiente il polpo e le patate, spolverizzate con il prezzemolo fresco tritato precedentemente, salate e condite con olio extravergine di oliva. Unite al condimento il succo filtrato di 2 limoni.

Immagine tratta dal flickr di Peccati di Gola



Se hai trovato interessante il post sottoscrivi il feed RSS o aggiungi questa pagina ai tuoi social network preferiti:

Post a Comment