Sgombro alla griglia

17 maggio 2008 – 18:51

Generalmente lo sgombro è inteso come un pesce secondario, probabilmente per il fatto che nell’immaginario comune lo si pensa come un pesce confezionato in una scatoletta d’alluminio, conservato da olii di dubbio valore e venduto nei supermercati.

Ma lo sgombro fresco di giornata è in realtà un pesce molto saporito, poco costoso e facile da cuocere.

Ingredienti per 4 persone: 4 sgombri freschi di medie dimensioni già curati, sale, prezzemolo, aglio.

Preparazione: preparate il fuoco e lasciate che tutta la legna bruci in modo tale che rimangano soltanto le braci. Fate attenzione che poi quando cuocete il pesce, non ci deve essere alcuna fiamma.

Nel frattempo fate un trito molto fine di aglio, prezzemolo e olio. Inserite un cucchiaino di trito all’interno degli sgombri.

Ricoprite interamente e abbondantemente gli sgombri di sale e inseriteli nell’apposita griglia. Girateli una volta, non di più. Dopo circa 5 – 10 minuti (dipende dalla grandezza) lo sgombro è pronto per essere servito.

Accompagnatelo con delle patate cotte al forno, del radicchio di treviso e una fettina di polenta cotti alla brace.



Se hai trovato interessante il post sottoscrivi il feed RSS o aggiungi questa pagina ai tuoi social network preferiti:

Post a Comment