Disastro nucleare Giapponese, c’è un problema di radioattività per il cibo italiano?

20 marzo 2011 – 06:43

C’è chi sta già facendo scorte di ioduro di potassio, il rimedio di emergenza in caso di esposizione allo iodio radioattivo. E chi, invece, vive sereno, pensando che tanto il Giappone è dall’altra parte del mondo. Ilfattoalimentare.it ha interpellato Giuseppe Sgorbati per capire se il guasto alla centrale nucleare di Fukushima in Giappone potrà avere conseguenze sulla sicurezza alimentare (e non) in Italia.
Giuseppe Sgorbati, è coordinatore dei dipartimenti di Arpa Lombardia e responsabile della rete regionale di rilevamento della radioattività ambientale. Ai tempi del disastro di Chernobyl era in prima linea nelle misurazioni sul suolo lombardo.

Leggi l’articolo completo via Il fatto Alimentare



Se hai trovato interessante il post sottoscrivi il feed RSS o aggiungi questa pagina ai tuoi social network preferiti:

Post a Comment