Escherichia coli salgono a 15 morti in Germania, ecco cosa potrebbe essere successo

1 giugno 2011 – 06:59

Come  ilfattoalimentare.it ha anticipato questa mattina le ultimissime notizie sul caso Escherichia coli O 104 in Gemania scagionano i cetrioli spagnoli. L’agenzia  Reuters tedesca ha appena comunicato che i ceppi isolati da 2 dei 4 campioni di cetrioli non sono quelli isolati dalle feci dei pazienti. Di conseguenza, il veicolo dell’epidemia potrebbe non essere il cetriolo spagnolo.

La situazione sul fronte delle persone colpite  continua però a peggiorare, nel solo territorio di Amburgo i casi sono saliti a 669, con 15 morti, 110 ospedalizzati in condizioni critiche e 373 con sindrome emolitico uremica. La correlazione tra i casi registrati anche fuori dal territorio tedesco e la regione di Amburgo potrebbe deporre a favore di ipotesi epidemiologiche diverse, ad esempio una contaminazione della rete idrica in ambito rurale, come è accaduto  5 anni fa nel nord America, dove a causa di un’esondazione l’Escherichia coli  O 157 presente nell’acqua di scolo degli allevamenti bovini è arrivato nei campi e ha contaminato la falda. In quel caso si sono registrati 2000 casi di persone colpite da infezione  e 20 decessi.

Roberto La Pira via Il fatto alimentare.it

Immagine tratta da tmnews.it


Se hai trovato interessante il post sottoscrivi il feed RSS o aggiungi questa pagina ai tuoi social network preferiti:
  1. 2 Responses to “Escherichia coli salgono a 15 morti in Germania, ecco cosa potrebbe essere successo”

  2. Il “cetriolo”presunto colpevole dell’epidemia
    in Germania, ha fatto crollare il mercato dell’ortaggio;
    la notizia che l’uso sconsiderato dei telefonini,fa venire il cancro al cervello,farà
    crollare il mercato degli stessi, o accadrà la
    stessa cosa che avviene per il tabacco ?

    By Lucio on Giu 1, 2011

  3. Buona e intelligente provocazione. Io nel frattempo continuo a usare cetrioli e, purtroppo, a fumare

    By Andrea on Giu 2, 2011

Post a Comment