Il vino nella letteratura

martedì, aprile 22nd, 2008

Mescete, o amici, il vino. Il vin fremente / scuota da i molli nervi ogni torpor, / purghi le nubi de l'afflitta mente, / affoghi il tedio accidioso in cor". Così cantava Giosuè Carducci, brindando alla salute di un Satana vitale e progressista, e inneggiando a quella salutare e schietta bevanda ...